Atmosfere da bosco incantato!

Fin dai primi giorni di Novembre, la casa si riempie di colore, luce e atmosfera e le decorazioni si impreziosiscono di particolari.

Natale non è poi così lontano e la casa già profuma di zenzero e cannella; pigne, bacche, rami e frutti invernali si trasformano in preziosi elementi decorativi, indispensabili per creare un’atmosfera da bosco incantato in casa e in giardino.



Personalmente come
tema decorativo per il prossimo Natale, ho scelto quello boschivo ed e’ già partita l’appassionante caccia tra negozi e mercatini, alle decorazioni che evocano la forestaimg_2138, capaci di regalare un’atmosfera fresca e spontanea agli ambienti domestici.
Tante suggestioni e piccoli acquisti dunque, senza tuttavia dimenticare, l’irresistibile fascino del fai da te e del poter realizzare con creatività e fantasia delle decorazioni assolutamente originali. 
Ad esempio con le pigne, siano esse di pino marittimo o di abete rosso, che possono essere utilizzate per realizzare innumerevoli addobbi, dalle ghirlande……………

ai centrotavola e fuoriporta (Diy:un fuoriporta fai da te ) in stile countrychic.

Mentre fette di mela e di arancia essiccate (vedi post Come essiccare mele ed arance), unite ai bastoncini di cannella e all’anice stellato, possono diventare i preziosi ingredienti per preparare un pot pourri invernale, composto da essenze odorose ed inebrianti che evocano il bosco e che con i loro aromi intensi profumereranno in modo naturale gli ambienti domestici.

A presto! Maria Grazia

Come realizzare una corona dell’Avvento 🏡🎄

Tra le decorazioni più belle che non possono mancare in una casa che attende impaziente l’arrivo del Natale, vi è la corona dell’Avvento. Si tratta di una tradizione natalizia tipica soprattutto dei paesi di cultura anglosassone e germanica, ove le 4 candele della corona rappresentano le quattro domeniche dell’Avvento e devono essere accese una per settimana, mantenendo l’ordine ogni volta che vengono accese nell’arco delle quattro settimane. La forma della corona invece è circolare, senza inizio né fine, rivestita con foglie sempreverdi, perché rappresenta un simbolo di eternità.

Se ne siete ancora sprovvisti… perché non correte ai ripari realizzandone una con pochi semplici passi?

Vediamo l’occorrente necessario:

una base di ghirlanda in polistirolo

un vassoio in alluminio per alimenti

un po’ di muschio e qualche ramo di una pianta sempreverde (pino o cipresso)

un bulbo di giacinto del colore che preferite

bacche, pigne, fette di arancia essiccate e qualche bastoncino di cannella

una pistola di colla a caldo

Iniziate con il riempire il vassoio di rametti fissandoli sul fondo con un po’ di colla a caldo.

Una volta ricoperta tutta la superficie, adagiate la base di polistirolo al centro del vassoio d’alluminio.

A questo punto ricoprite la base di polistirolo di muschio, aiutandovi con la colla a caldo; adagiate infine il vostro bulbo di giacinto al centro della ghirlanda rivestendone le radici con un po’ di muschio e con qualche rametto di cipresso.

Inserite infine le quattro candele dell’avvento sulla base di polistirolo rivestita e aiutandovi con la colla a caldo, arricchite la vostra corona dell’Avvento con bacche, fette di arance essiccate, pigne e qualche bastoncino di cannella.

Una volta pronta, collocatela al centro del tavolo e aspettate che arrivi la prima domenica d’Avvento per accendere la prima candela 🕯!

A presto! Maria Grazia

Benvenuti nel periodo piu’magico dell’anno…

Il magico incanto di mille luci scintillanti, il profumo di spezie e di aromi antichi, il calore avvolgente che solo i piccoli particolari sanno comunicare e che scaldano il cuore…..Norman Vincent Peale dice che “Il Natale muove una bacchetta magica sul mondo ed ecco, tutto è più dolce e più bello”.

Ed il conto alla rovescia per il Natale è già iniziato, basta solo guardarsi intorno!

Fin dai primi giorni di Novembre la casa si trasforma, si riempie di colore, di luce e di un’atmosfera che aiuta a vivere con allegria l’arrivo dell’inverno. Dopotutto l’attesa del Natale è una lungo periodo di scoperte meravigliose che riesce a stimolare la creatività e la fantasia.

E per non giungere impreparati a questo bellissimo evento, scopriremo insieme le idee, gli allestimenti e le decorazioni indispensabili per vivere un Natale in stile countrychic e per rendere la casa calda ed accogliente.

Tutti pronti allora?…..la magia creativa e’ appena iniziata…..

Maria Grazia

È già tempo di decorare!

Per chi come me ama le decorazioni, questo periodo dell’anno è davvero entusiasmante, ricco di spunti e di stimoli creativi.Ogni dettaglio, ogni particolare diventa indispensabile per trasformare la casa e per ricreare quell’atmosfera e quella magia speciale, che solo il Natale sa regalarci. E quest’anno, per preparare i cestini ed i centrotavola natalizi mi sono lasciata ispirare dai colori lucenti delle bacche rosse e dal profumo intenso delle conifere, per dare un tocco rustico ma elegante ad ambienti della casa come salotto e cucina.. E anche le ghirlande, protagoniste indiscusse del Natale, possono essere impreziosite di dettagli, aggiungendo ad esempio delle bacche di pungitopo o agrifoglio, pianta quest’ultima da sempre considerata simbolo di fortuna e allegria.Le ghirlande sono elementi decorativi estremamente versatili; possono essere infatti utilizzate sia come centrotavola che come splendidi fuoriporta…davvero irrinunciabili durante il periodo natalizio.

E voi? quale stile avete scelto per decorare il vostro Natale?

Decoriamo casa con la stella di Natale!

Con le sue foglie colorate, la cui forma particolare ricordano quella di una stella, l’euphorbia pulcherrima o stella di Natale è una della piante protagoniste del periodo di Natale; la si può trovare in vendita praticamente ovunque, partendo dai vivai fino ad arrivare ai supermercati, ma pochi conoscono le sue origini e le sue caratteristiche.Si tratta di una splendida pianta ornamentale originaria del Messico, la cui fioritura avviene proprio in pieno inverno.

Per mantenerla a lungo rigogliosa ed in fiore, occorre innanzitutto trovare il punto giusto dove collocarla come un davanzale soleggiato esposto a sud; ama i punti luminosi e ben arieggiati con temperature che oscillano tra i 14 ed i 22 gradi dato che i cambi repentini di temperatura ed il freddo possono danneggiare irreparabilmente le sue foglie.

Per il suo brillante colore è una pianta perfetta per realizzare le decorazioni Natalizie, è sufficiente infatti riporla in un cesto o in un bel vaso decorato per esaltarne la naturale bellezza.

La stella di Natale va annaffiate regolarmente ogni due, tre giorni ed il terriccio mantenuto uniformemente umido. Dopo l’irrigazione, che dovrà avvenire dal sottovaso, ricordatevi di svuotare sempre i piattini per evitare dannosi ristagni d’acqua.

La durata della fioritura della pianta è prolungata dall’umidità e per mantenere il colore del fogliame vivo e rigoglioso, alimentate la vostra stella di Natale mensilmente con un fertilizzante a basso contenuto di azoto ed alto contenuto di fosforo e potassio.

Spesso dopo il periodo Natalizio la pianta, una volta perse tutte le sue foglie, viene buttata; provate invece, una volta potata (tagliate gli steli a circa 10 cm dalla base) e rinvasata, ad innaffiarla e tenerla in un luogo fresco fino a metà primavera.

Successivamente nel periodo estivo, spostatela all’esterno, ricordandovi di annaffiarla e concimarla mensilmente; poi da metà autunno, riportatela all’interno e questa riprenderà la sua splendida fioritura fino al prossimo Natale.

A presto!

Maria Grazia