Un’estate in fiore

La bella stagione e’ ormai alle porte e finalmente trascorreremo gran parte del nostro tempo all’aperto; vale dunque la pena rendere i nostri spazi esterni belli ed eleganti per vivere questi preziosi mesi estivi circondati dal verde e soprattutto dai fiori.

Scopriamo dunque quali sono le piante che anche nella stagione piu’ calda ed arida,  riescono a regalarci appariscenti fioriture capaci di valorizzare il nostro prezioso spazio esterno……

Cominciamo con l’Ortensia…… (v.p.Ortensie…le vere regine dello stile countrychic)  ben adattabile sia in vaso che in aiuola, le sue corolle ricche di fiori colorati, la rendono una pianta perfetta per rendere l’ambiente elegante e romantico.

nurserygarden_2015-09-24_15-21-40

Ha il vantaggio di essere estremamente facile da curare, predilige le posizioni ombreggiate e necessita solo di annaffiature regolari, soprattutto nei periodi piu’ caldi. Cresce meravigliosamente nel terreno fresco e ricco di concime e la sua bellezza viene notevolmente esaltata se collocata contro muri, siepi o in vaso.

In particolare l’ortensia quercifolia ,  rispetto all’ortensia classica si adatta meglio ad esposizioni più soleggiate, tollerando bene le estati calde.

la Bougainvillea …..pianta simbolo del Mediterraneo, e’ ideale per portare in terrazzo o in giardino l’atmosfera del mare e delle vacanze.nurserygarden_2015-08-12_13-43-49

I suoi fiori sembrano di carta e i colori variano dal viola intenso fino ad arrivare al bianco candido.

 Ama l’esposizione in pieno sole e va annaffiata regolarmente, evitando i ristagni idrici.
La bougainvillea, essendo una rampicante vigorosa, se allevata all’aperto contro pareti o muri riesce a sviluppare una notevole chioma con un effetto decorativo ineguagliabile.

-L’oleandro con il suo profumo dolce ed intenso, è una pianta di facile coltivazione dalla ricca e continua fioritura, robusta e resistente al caldo, ben si adatta sia alla crescita in vaso (purche’ profondo almeno 40 cm) che a quella in giardino.

-la lavanda….. (v.p. Un tocco di Provenza nelle nostre case) portatrice di profumo e di bellezza che sboccia con i suoi meravigliosi fiorellini blu-violetti riuniti in piccole spighe, simili a quelle di grano.img_2477

E’ una pianta che ama l’esposizione in pieno sole e che si adatta ad ogni tipo di terreno (sassoso, sabbioso e calcareo), resiste all’aridità e non è soggetta a parassiti.….davvero perfetta dunque, anche per il giardiniere meno esperto!

Per la vostra estate in fiore ricordatevi infine di concimare il terreno con prodotti a lento rilascio e innaffiate preferibilmente la mattina presto piuttosto che la sera, perché la terra si è raffreddata nelle ore notturne ed assorbe l’acqua senza provocare shock alle radici; procuratevi infine dei sacchi di corteccia tritata da spargere ai piedi delle piante, questo vi aiuterà a mantenere umido il terriccio riducendo il fabbisogno idrico.

A presto!

Maria Grazia

 

Come raccogliere e conservare la lavanda 

La lavanda, con il suo profumo meraviglioso e lo splendido colore, è tra le protagoniste indiscusse del giardino primaverile.

E se in questi giorni vi state chiedendo quando iniziare la sua raccolta, allora munitevi subito di cestino e falcetto perché è proprio questo il momento giusto!! quando il fiore è appena spuntato e la lavanda è più profumata e bella.

Se tagliata in primavera infatti, la pianta ha ancora il tempo di produrre altri fiori per un secondo raccolto.

Iniziate dunque con il tagliare gli steli mediante l’uso di un piccolo falcetto pochi centimetri sopra la struttura legnosa della pianta e raccogliete la lavanda in diversi mazzettini;per tenere fermi i gambi vi consiglio di usare del nastro di raso bianco o della corda.

Liberate la pianta da foglie e gambi che vi sembrano secchi, insieme a tutti i rami che pendono e che appaiono disordinati, in questo modo ne favorirete una crescita più armonica.

Una volta preparati i mazzetti, lasciateli essiccare capovolti in un luogo fresco e buio della casa in questo modo la lavanda conserverà più a lungo il suo meraviglioso colore e profumo.

Una volta pronta non vi resta che dare sfogo alla vostra creatività;usate la lavanda in cucina, per piccoli lavori di artigianato e per decorare la casa…..

Questo slideshow richiede JavaScript.

ad esempio vi suggerisco di scegliere dei sacchettini di tela o di cotone e di riempirli dei suoi fiori essiccati!

Sentirete che profumo meraviglioso!

I vostri sacchettini in stile “provenzale” saranno perfetti per profumare in modo naturale la biancheria di casa o qualunque suo ambiente.

A presto!

Maria Grazia

Il pot pourri fai da te

In questi giorni siamo circondati da bellissime fioriture…..profumi intensi e colori stanno allietando le nostre giornate, salutando l’inizio dell’estate…

e allora perché non approfittare di tutta questa “preziosa materia prima ” per preparare un  pot pourri fai da te!?

Vediamo come….

la ricetta tradizionale prevede l’impiego di petali di fiori secchi e di oli essenziali ottenuti dalla distillazione degli stessi. 

Io invece ….inguaribile amante del fai da te….vi consiglio una ricetta piu’ semplice da poter realizzare facilmente anche in casa e da poter variare in base ai colori ed alle fragranze floreali che preferite!

Scegliete i fiori da impiegare (tra rose profumate, piccole margherite, viole, gelsomini, ed ortensie)  e lasciate essiccare il tutto naturalmente  per qualche giorno (con il caldo estivo i petali si asciugheranno in pochissimo tempo).img_3692


Se volete dare un tocco più rustico al vostro pot pourri aggiungete spezie ed erbe aromatiche come della profumatissima lavanda, del timo o del rosmarino.

A questo punto, mescolate il tutto con i petali dei fiori  in una ciotolina di legno o in un contenitore di vetro a chiusura ermetica.

Io preferisco lasciare il pot pourri al naturale cioè senza l’uso di aromi aggiunti perché questi finiscono spesso con il coprire il profumo originale dei fiori.

Tuttavia, se volete esaltarne il profumo potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla lavanda.

Cercate  infine di accostare i colori dei petali in modo omogeneo (ad esempio rose, lavanda e viole dalle tonalita’ pastello) per ottenere anche un bell’effetto decorativo in stile countrychic.

img_3698

Una volta pronto il vostro pot pourri potrete conservarlo in sacchettini di cotone per profumare la biancheria o i cassetti oppure utilizzarlo per abbellire in modo naturale gli ambienti della vostra casa. 

MEG

Un segnaposto countrychic

In estate e fino a settembre, capita spesso di ospitare parenti e amici a cena…e allora oltre al menu’, perché non curare ogni piccolo dettaglio nell’allestimento della tavola?

Tante candele, una tovaglia di cotone bianco ricamata, un bel centrotavola ( vedi post una tavola in fiore) ed il tocco finale…..

un delizioso segnaposto, in stile countrychic, per i nostri ospiti!

Protagoniste della nostra decorazione “fai da te” saranno le erbe aromatiche, che oltre ad essere buone ed utili in cucina sono anche belle e profumate….erbe dagli aromi talmente intensi e suggestivi da caratterizzarne l’atmosfera estiva.

Per realizzare i nostri segnaposto utilizzeremo qualche fogliolina di salvia, rametti di rosmarino o di timo e qualche fiore di lavanda.
Procuratevi dunque un po’ di corda o se preferite dei nastrini dai colori pastello (io vi consiglio il viola chiaro per richiamare il bel colore della lavanda ); tagliate i rametti delle vostre erbe aromatiche in modo omogeneo e adagiate i fiori di lavanda sui fuscelli di rosmarino o di timo
img_3589
Cercate di essere generosi nella quantità delle erbe affinché il segnaposto appaia folto.

Sistemate infine i rametti tra loro come a voler formare un piccolo bouquet e chiudete il tutto con qualche giro di corda o del nastrino colorato.

img_2271

In pochi attimi il vostro segnaposto countrychic  sara’ pronto….un delizioso dettaglio per la vostra tavola estiva ma anche un profumato omaggio di stagione per i vostri ospiti!
MEG

Petali di Rose e di lavanda

Nel realizzare le mie decorazioni floreali adoro usare i tesori di stagione….fiori e piante appena sbocciati nel mio giardino, inesauribile fonte di ispirazione  e di idee, che anche in questi giorni, nonostante il clima un po’ instabile, mi ha regalato della profumata lavanda e delle deliziose roselline bianche.

Forbici alla mano, ho raccolto questi meravigliosi doni…
ed accostando il candido colore delle rose al viola intenso della lavanda ne è nato un abbinamento davvero incantevole sia per i colori rasserenanti che per l’intensita’ odorosa di entrambi.
nurserygarden_2015-09-09_09-35-47
Con il suo profumo la rosa rievoca infatti emozioni di gioia e dolcezza mentre l’aroma della lavanda trasmette una suggestione vitale.
 
Una combinazione incantevole ed ideale per decorare la tavola estiva, per preparare un cestino decorativo dai toni provenzali, per profumare in modo naturale gli ambienti della casa.
 
Nella composizione floreale che vedete nella foto, ho scelto di conservare la lavanda appena raccolta e le mie rose in un piccolo cestino di vimini, accanto ad una candela e a qualche petalo di orchidea essiccata….
nurserygarden_2016-01-01_11-27-19
Ma se volete ottenere un effetto durevole nel tempo, conservando un po’ dei colori e dei profumi della primavera per il resto dell’anno, potete anche usare in alternativa ai fiori freschi, della lavanda e delle rose essiccate.
img_3113
MEG

Un tocco di Provenza nelle nostre case

Con le sue incantevoli sfumature di colore ed il suo meraviglioso profumo, la lavanda e’ sicuramente tra le piante decorative piu’ belle da impiegare nelle decorazioni floreali; con le sue incantevoli tonalita’di bianco e di viola riesce infatti ad abbellire con eleganza e raffinatezza ogni angolo della nostra casa.

Si tratta di un arbusto sempreverde originario del mediterraneo ed esistente in tantissime specie (tre le piu’ comuni la Lavandula stoechas, Lavandula officinalis e la lavandula dentata ) che formano cespugli vigorosi dal caratteristico fogliame grigio argentato.
L’epoca di fioritura va dalla primavera all’estate variando in base alla specie; la lavanda sboccia cosi’ con i suoi meravigliosi fiorellini blu-violetti riuniti in piccole spighe simili a quelle di grano.IMG_2477
E’ una pianta meravigliosa che ben si adatta ad ogni tipo di terreno (sassoso, sabbioso e calcareo) resiste all’aridità e non è soggetta a parassiti.
Ama l’esposizione in pieno sole e puo’ essere coltivata sia in vaso che in giardino….davvero perfetta dunque, anche per il giardiniere meno esperto.
La lavanda ha inoltre preziose virtu’terapeutiche, ed e’spesso usata sia nell’aromaterapia (per il suo profumo meraviglioso che riduce l’azione negativa degli eventi stressanti quotidiani) sia nella cromoterapia ( per il suo splendido colore che ha una forte azione rasserenante).
Nella splendida terra di Provenza, iniziera’ a breve la raccolta della lavanda, e se non avete in programma uno stupendo viaggio per assistere alla fioritura delle sue immense distese, potete comunque portare un po’ di quella magia nelle vostre case.
Come?
Preparando ad esempio dei cesti decorativi per la casa o dei profumati sacchettini in stile “provenzale”.IMG_2476
Per quest’ultimi il procedimento e’ davvero molto semplice:procuratevi dei mazzetti di lavanda fresca e lasciateli essiccare qualche giorno all’aperto.
Scegliete dei sacchettini di tela o di cotone e riempiteli di fiori di lavanda essiccati! 
Sentirete che profumo meraviglioso!
I vostri sacchettini in stile “provenzale” saranno perfetti per profumare in modo naturale la biancheria di casa o qualunque suo ambiente; la loro essenza vi accompagnerà per tutto l’anno lasciandovi in casa un po’ della suggestiva atmosfera di una terra davvero meravigliosa. MEG

 

nurserygarden_2015-06-25_09-26-58