Tempo di ciclamini

Bellissimi e decorativi, i ciclamini sono le piante perfette per salutare con allegria l’arrivo della stagione autunnale.

Ne esiste una vastissima varieta’ di colori, di forme e di dimensioni e sono piante adatte anche al giardiniere “fai da te” perché particolarmente durevoli e resistenti. 

Temono infatti solo il caldo secco degli ambienti domestici, la scarsità di luce e gli sbalzi repentini di temperatura.

Non hanno bisogno di molta acqua, basta soltanto accertarsi che il terreno resti sempre umido; pertanto utilizzando uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso, sara’ possibile garantirgli un corretto drenaggio.img_1451

Se decidete di collocarli all’esterno, in balcone o in giardino, sistemateli in un posticino abbastanza riparato, magari sotto un portico o una tettoia, in questo modo riuscirete a proteggere i fiori dalla pioggia, mantenendone la bellezza più a lungo.nurserygarden_2015-10-19_12-10-25
Se invece preferite tenerli in casa, allora sistemateli in una zona ben ventilata magari accanto ad una finestra, lontano da stufe e caloriferi.
Grazie alle loro meravigliose sfumature di colore, i ciclamini ben si prestano a diventare preziosi elementi decorativi per la casa d’autunnoimg_1450
possono essere infatti valorizzati con semplici gesti. 
Provate ad esempio a riporli in un bel cesto…img_1370
 o in un vaso in stile shabbychic, per esaltarne il loro elegante aspetto ornamentale.
Per ottenere un effetto suggestivo, ricco di bellezza, abbinate un ciclamino a fiori piccoli ad altre piante stagionali come l’erica…
img_1452 piccole edere e mini conifere come il cipressino nano, e collocate le composizioni in un luogo dove sia possibile ammirarle, entrando in casa oppure osservandole dalle finestre; in questo modo darete alla casa un tocco autunnale e romantico immediato!
 A presto!
 M.Grazia
Annunci

La dolce bellezza dell’exacum

Con i suoi piccoli fiori profumati l’exacum e’ una delle piante più belle e decorative che accompagnano la fine dell’estate.

Si tratta di una pianta perenne, originaria dell’isola di Socotra nell’oceano Indiano, caratterizzata da un decorativo cespuglio tondeggiante….ricco di piccoli fiorellini profumati dalle delicate tonalità di colore lilla o bianco e dal fogliame verde e lucido.
La cura e la manutenzione sono abbastanza semplici: va collocata preferibilmente in una zona molto luminosa ed areata ma lontana dal sole diretto. 

Necessita di un terreno abbastanza ricco che va mantenuto sempre umido, evitando però i ristagni d’acqua.

Un piccolo trucco per far durare più a lungo la sua adorabile fioritura, è quella di rimuovere i fiorellini man mano che sono sfioriti. img_1214-1

Le sue splendide caratteristiche cromatiche la rendono dunque ideale sia per decorare  la veranda o il giardino fino al prossimo autunno, sia per dare un delicato tocco floreale alla nostra casa.

A presto! Maria Grazia

Decorare casa con i fiori 

Con il loro profumo e gli splendidi colori, i fiori riescono ad abbellire e valorizzare qualunque ambiente rendendolo elegante e raffinato.

E in una casa amata e curata indipendentemente dalla tipologia di arredo e dai dettagli decorativi scelti, un tocco floreale e’ indispensabile per creare un’atmosfera romantica e accogliente.

Se siete amanti dello stile countrychic, l’importante è scegliere delle tonalità rasserenanti in armonia con l’ambiente circostante, in modo da consentire al fiore di integrarsi perfettamente con lo stile della casa finendo addirittura con il valorizzarlo.

Provate ad esempio ad abbinare dei boccioli di rosa a della lavanda appena raccolta

o delle ortensie essiccate a dei rametti di edera selvatica. 

Accostate pochi colori per volta, altrimenti il risultato finale della composizione potrebbe risultare eccessivo e creare un senso di confusione.

Valorizzate infine la bellezza naturale dei vostri fiori riponendoli in un contenitore dalla forma particolare: un barattolo di vetro, una scatola di latta, un porta candele o una tazza.

si tratta infatti di un dettaglio indispensabile per combinare forme e colori in base al vostro stile.

Per mantenere i gambi dei fiori ben dritti all’interno del vaso, vi consiglio di creare una griglia usando del semplice nastro adesivo.

Per realizzarla sara’ sufficiente applicare sul bordo qualche striscia di nastro prima in orizzontale e poi in verticale, lasciando qualche centimetro di distanza; successivamente posizionate i fiori, infilando uno stelo in ogni foro creato dalla griglia di nastro adesivo.

Buona decorazione e a presto!

Maria Grazia

come essiccare le ortensie

In questi caldi giorni estivi, le ortensie sono in piena fioritura mostrandosi in tutto il loro splendore.

E allora perche’ non conservare un po’ della loro bellezza per tutto l’anno?


Luglio e’ il mese ideale per procedere all’essiccazione dei fiori di ortensia.

Vediamo dunque qual’e’ il procedimento piu veloce e semplice da seguire per disidratare questi bellissimi fiori.

Innanzitutto scegliete delle ortensie ancora in piena fioritura, prediligendo i fiori dalla corolla abbondante e dai colori intensi… in questo modo le composizioni floreali  che andrete a realizzare avranno un maggiore effetto decorativo; eseguite quindi un taglio obliquo lasciando lo stelo di una lunghezza di circa trenta cm.


A questo punto, riponete i fiori di ortensia in un vaso alto e piuttosto capiente e adagiate gli steli in maniera tale che riescano a rimanere diritti nel vaso senza difficoltà.

nurserygarden_2015-07-20_10-18-57

Riempitelo con poca acqua e sistematelo in un luogo buio a temperatura ambiente, facendo attenzione a tenere i fiori ben distanziati tra di loro.

Aspettate dunque che l’acqua, evaporando, li secchi naturalmente (in genere il processo richiede fino a due settimane); in questo modo eviterete l’antiestetico accartocciamento delle foglie e lo sbiadimento dei colori.

Una volta che i fiori inizieranno ad essiccare, li dovrete appendere capovolti in un’ambiente buio e fresco.

Con un po’ di pazienza e nessuna spesa, avrete a disposizione del materiale prezioso per decorare con eleganza e fascino la vostra casa per tutto l’anno.
A presto! Maria Grazia

 

 

 

Diy: realizziamo insieme una ghirlanda estiva 

Gli amanti dello stile countrychic, sanno bene che ogni stagione dell’anno, ha la sua ghirlanda decorativa, da appendere alle pareti della casa, da usare come centrotavola o  fuoriporta.

In Svezia proprio in questi giorni si festeggia il Midsommar (solstizio d’estate); nella tradizione svedese fiori freschi e foglie intrecciate in ghirlande, ornano la festa dell’estate e tutti sono impegnati nella loro realizzazione.

Vediamo allora come prepararne una, con pochi semplici passaggi, utilizzando le splendide fioriture estive che ci circondano in questi giorni.

Occorrente:

Una base per ghirlanda

Fiori di ortensia (freschi, artificiali o essiccati)

Rametti di edera

Forbicine e un rotolo di corda

Disponete la base per ghirlanda su di una superficie piana e aiutandovi con uno stuzzicadenti, incastrate i gambi dei rametti di edera nelle sue fessure, fissandoli sul lato posteriore con un po’ di corda o di fil di ferro.

Seguite lo stesso procedimento per fissare sulla base, i fiori di ortensia.

Nella mia ghirlanda…che vedete fotografata nelle immagini, ho usato dei rametti di garofano indiano e di edera, uniti a tre fiori di ortensia freschi di colore bianco; a seconda dei fiori o del fogliame che userete, la ghirlanda durerà più o meno a lungo.Per ottenere un effetto piu’ durevole, vi consiglio di utilizzare dei fiori di ortensia precedentemente essiccati (vedi post come essiccare le ortensie ) o in alternativa delle ortensie artificiali purché siano poco artefatte.

Per appendere la ghirlanda, realizzate infine un piccolo nodo con la corda sulla sua parte superiore.

Una volta terminata la preparazione, avrete pronta una splendida decorazione per festeggiare il magico solstizio d’estate nella vostra casa.

A presto! Maria Grazia