Come conservare i bulbi da interno

In questo periodo molti di voi amici, anche via Ig, mi hanno chiesto come comportarsi con i bulbi di tulipani, narcisi e giacinti, che in questi giorni stanno abbellendo e rallegrando le nostre case; una volta terminata la loro fioritura infatti le “bulbose” vengono spesso erroneamente gettate via, rinunciando cosi’ alla possibilità di vederle nuovamente in fiore la primavera successiva.

Cerchiamo dunque di capire come trattarle e qual’è il procedimento piu’ corretto per conservarle.

Innanzitutto e’ importante aspettare che, dopo l’appassimento dei fiori, ingiallisca anche il fogliame fino a seccare completamente, permettendo così al bulbo di assorbire tutto il nutrimento necessario dalle foglie; solo in questo modo quest’ultimo avra’ le sostanze nutritive essenziali per crescere e fiorire anche l’anno successivo.img_7261

Una volta che le foglie saranno divenute completamente gialle potranno essere tagliate.

A questo punto i bulbi andranno estratti dal terreno, ripuliti dalle vecchie radici e conservati al buio in una scatola o in un sacchetto di carta in un luogo fresco e asciutto, per poi essere ripiantati in giardino o in vaso durante l’autunno.

In questo modo potremo vedere queste magiche “cipolline” rinascere e rifiorire in tutto il loro splendore (vedi anche il post È il momento dei bulbi!) la prossima primavera.

A presto! Maria Grazia

Annunci

È il momento dei bulbi!

Per gli amanti del giardinaggio l’autunno è una stagione meravigliosa, piena di stimoli e di preparativi; tra questi vi è  sicuramente quella di piantare in vaso e in aiuole i bulbi dei nostri fiori preferiti: giacinti, narcisi, tulipani e anemoni!

Soltanto in questo modo potremo vederli fiorire in tutto il loro colore, profumo e bellezza la prossima primavera.


​Scegliete dunque quali bulbose da fiore piantare e collocatele in un luogo dove avranno sole per tutta la durata dell’inverno.

​Per facilitarvi il lavoro utilizzate un attrezzo piantabulbi in modo da riuscire a fare fori della dimensione e della profondità giusta.

Ricordatevi di piantare i bulbi piu’ grossi con la punta all’insu’ in un terriccio universale ad una profondita’ pari al doppio dell’altezza del bulbo.

Se effettuate la loro coltivazione in vasi e ciotole, scegliete dei modelli abbastanza profondi  e stendete sul fondo uno strato di palline d’argilla in modo da garantire un corretto drenaggio dell’acqua d’irrigazione.

In particolare gli splendidi giacinti, con un piccolo trucchetto chiamato “forzatura della fioritura “ possono addirittura sbocciare entro Natale!!!

occorrerà semplicemente mettere il bulbo in un vasetto con acqua o con un po’ di terriccio per circa 3-4 settimane, collocandolo inizialmente in un luogo buio e fresco e spostandolo successivamente alla luce e in un luogo più caldo, appena si sarà formato il germoglio!

A presto e buon lavoro!

Maria Grazia

 

Aspettando la primavera

Se in questi giorni state già sognando la primavera con  i suoi meravigliosi colori ed i suoi profumi intensi, allora e’ giunto il momento di riempire la vostra casa di ciotole, cesti e vasi colmi di fiori!
E per allestire delle composizioni colorate capaci di ricreare l’atmosfera fresca e vitale tipica della primavera, le bulbose pregermogliate come muscari, giacinti, tulipani, crocus e narcisi sono ideali.
Si tratta di piante estremamente facili che non chiedono altro che un po’ di luce e di acquacostano pochissimo e sbocciano generosamente anche durante il periodo invernale.
Ricordatevi soltanto di mantenere il terreno sufficientemente umido.
Scegliete dunque la varietà che preferite e riponete le cipolline nei vasi ed in ampie ciotole, abbinandole magari a piante stagionali come viole, ellebori, primule per ottenere un effetto piu’ ricco e suggestivo.

In alternativa potete piantare diversi tipi di bulbi anche a strati, ponendo nella parte in basso quelli piu’ grossi (i tulipani ad esempio) e poi man mano quelli piu’ piccoli e precoci (crocus, muscari, narcisi). Questo metodo, detto a “lasagna”, grazie agli strati sovrapposti, consente di vedere una splendida successione di diverse fioriture nello stesso vaso.
In pochi minuti il gioco è fatto, colore e profumo regaleranno vitalità e allegria ai vostri ambienti domestici anche durante le grigie giornate invernali.

E quando i fiori saranno appassiti e le foglie ingiallite, ricordatevi di non gettare via i bulbi; per poterli ripiantare in autunno e vederli nuovamente germogliare bastera’ tagliare le foglie, estrarre i bulbi dal terreno e farli asciugare in un luogo fresco, buio e asciutto. Alcuni tipi di bulbi rifioriscono infatti per anni in tutta la loro bellezza.
M.Grazia