L’Erica….protagonista d’autunno

Bella e coloratissima, l’erica e’ tra le protagoniste indiscusse dell’autunno in fiore; perfetta per decorare la casa con le sue incantevoli sfumature.

Si tratta di una piantina che appartiene alla famiglia degli arbusti nani e cespugliosi e le sue foglie sono strette ed aghiformi; i piccoli fiori possono essere solitari o raggruppati in mazzetti terminali che fioriscono in diversi periodi dell’anno a seconda della specie.

Essendo una pianta che in natura cresce in ambienti umidi e ventilati, teme molto il caldo, ed è importante perciò mantenere il terriccio sempre sufficientemente fresco e umido.

Grazie alla sua colorazione variegata ed allegra che va dal bianco al rosso intenso, diventa uno strumento ideale nelle mani del giardiniere “fai da te” per realizzare composizioni autunnali che creano atmosfera.

L’erica e’ una pianta talmente versatile che anche abbinata a delle piccole zucchette ornamentali riesce a dare un tocco di colore e d’allegria.

Riempite ad esempio ciotole e fioriere con eriche, cavoli ornamentali e crisantemi o collocatele accanto ad altre piante da fiore stagionali come viole o ciclamini.

L’effetto decorativo sara’ immediato!

Un modo semplice per valorizzare casa, balcone e giardino e per salutare l’arrivo di una stagione davvero splendida

nurserygarden_2015-09-18_09-07-03
A presto! Maria Grazia

Salva

Come realizzare una ghirlanda di lavanda

Per chi come me ama la lavanda, sa che il periodo ottimale per la sua raccolta è proprio nel periodo di luglio e agosto.

La lavanda una volta tagliata può essere utilizzata in tantissimi modi! Per profumare la biancheria in modo naturale ad esempio, preparando dei sacchettini con i suoi piccoli fiorellini o per decorare casa con tanti fasci colorati.

Oppure realizzando in modo semplice e veloce delle piccole ghirlande da poter appendere alle sedie, alle tende o ai muri di casa per dare un tocco provenzale all’ambiente.

Il procedimento da seguire è molto semplice: procuratevi un fascio di lavanda appena raccolta, una base per ghirlanda e della corda

dividete la lavanda in tanti mazzetti e iniziate a ricoprire la vostra base

Legate i mazzetti di lavanda alla base della ghirlanda usando la corda.

Una volta ricoperta la base della ghirlanda con la lavanda, sagomatela usando delle forbicine.

Con pochi semplici passaggi avrete realizzato una profumata decorazione in perfetto stile provenzale!

A presto! Maria Grazia

Come realizzare una corona dell’Avvento 🏡🎄

Tra le decorazioni più belle che non possono mancare in una casa che attende impaziente l’arrivo del Natale, vi è la corona dell’Avvento. Si tratta di una tradizione natalizia tipica soprattutto dei paesi di cultura anglosassone e germanica, ove le 4 candele della corona rappresentano le quattro domeniche dell’Avvento e devono essere accese una per settimana, mantenendo l’ordine ogni volta che vengono accese nell’arco delle quattro settimane. La forma della corona invece è circolare, senza inizio né fine, rivestita con foglie sempreverdi, perché rappresenta un simbolo di eternità.

Se ne siete ancora sprovvisti… perché non correte ai ripari realizzandone una con pochi semplici passi?

Vediamo l’occorrente necessario:

una base di ghirlanda in polistirolo

un vassoio in alluminio per alimenti

un po’ di muschio e qualche ramo di una pianta sempreverde (pino o cipresso)

un bulbo di giacinto del colore che preferite

bacche, pigne, fette di arancia essiccate e qualche bastoncino di cannella

una pistola di colla a caldo

Iniziate con il riempire il vassoio di rametti fissandoli sul fondo con un po’ di colla a caldo.

Una volta ricoperta tutta la superficie, adagiate la base di polistirolo al centro del vassoio d’alluminio.

A questo punto ricoprite la base di polistirolo di muschio, aiutandovi con la colla a caldo; adagiate infine il vostro bulbo di giacinto al centro della ghirlanda rivestendone le radici con un po’ di muschio e con qualche rametto di cipresso.

Inserite infine le quattro candele dell’avvento sulla base di polistirolo rivestita e aiutandovi con la colla a caldo, arricchite la vostra corona dell’Avvento con bacche, fette di arance essiccate, pigne e qualche bastoncino di cannella.

Una volta pronta, collocatela al centro del tavolo e aspettate che arrivi la prima domenica d’Avvento per accendere la prima candela 🕯!

A presto! Maria Grazia

Non c’è autunno senza zucche!

Quello che più amo del decor autunnale è la possibilità di creare composizioni in tema, usando materiali assolutamente naturali come pigne, bacche, foglie secche e ovviamente zucche!

“Mi piacciono le zucche per come si arrampicano sulle altre piante, si avventurano nell’orto per fiorire lontano dalla buca dove sono state piantate, lunghi draghi di foglie nell’erba. Mi piacciono le forme bizzarre, i colori dal giallo all’arancio al verde al caffelatte, la compattezza delle piccole zucche.(Pia Pera)”

Grazie alle loro svariate forme, le zucchette ornamentali sono elementi indispensabili per ricreare in casa ed in giardino la magia dei caldi colori autunnali!

Per esaltarne il fascino,provate ad aggiungerle ad un cestino, abbinandole a piante stagionali come ciclamini, eriche e calocephalus brownii…

Oppure utilizzate quelle artificiali per rinnovare delle vecchie ghirlande fuoriporta; sarà sufficiente un po’ di colla a caldo, qualche pigna e delle foglie secche, per realizzare con estrema facilità una decorazione calda e suggestiva per la vostra casa d’autunno!

A presto! Maria Grazia

P.s. anche voi amate decorare casa con le zucche? inviatemi le vostre foto tramite il mio profilo Instagram o la pagina Facebook…le creazioni più belle verranno pubblicate sui social!

Peonie: una bellezza senza tempo!

Con la sua innata eleganza ed il suo profumo meraviglioso, la peonia è di sicuro la regina di tutti i fiori.Basta un solo sguardo alla sua generosa corolla e alle intense sfumature di colore dei suoi petali per restarne affascinati.Il genere peonia comprende diverse specie di piante erbacee perenni ma ne esistono anche di arbustive, come la peonia suffruticosa che possiede delle foglie grandi e fiori appariscenti.I fiori di queste piante sono variamente colorati con striature verso il centro,doppi da tre a cinque per stelo e profumati.

Le peonie sono piante che regalano grandi soddisfazioni pur richiedendo poche attenzioni; non necessitano di un terreno particolare ma soltanto di annaffiature regolari e di un’esposizione di mezz’ombra.La loro splendida fioritura, che in genere va dal mese di aprile a quello di giugno, non passa di certo inosservata. Le peonie sono infatti, piante molto decorative sia nella decorazione di giardini ed aiuole che nelle composizioni floreali.

Son i fiori ideali per dare un tocco di eleganza e di romanticismo alla casa;sia se collocate in vaso quanto in un cestino, riusciranno a regalare fascino e bellezza anche all’ambiente circostante.