come essiccare le ortensie

In questi caldi giorni estivi, le ortensie sono in piena fioritura mostrandosi in tutto il loro splendore.

E allora perche’ non conservare un po’ della loro bellezza per tutto l’anno?


Luglio e’ il mese ideale per procedere all’essiccazione dei fiori di ortensia.

Vediamo dunque qual’e’ il procedimento piu veloce e semplice da seguire per disidratare questi bellissimi fiori.

Innanzitutto scegliete delle ortensie ancora in piena fioritura, prediligendo i fiori dalla corolla abbondante e dai colori intensi… in questo modo le composizioni floreali  che andrete a realizzare avranno un maggiore effetto decorativo; eseguite quindi un taglio obliquo lasciando lo stelo di una lunghezza di circa trenta cm.


A questo punto, riponete i fiori di ortensia in un vaso alto e piuttosto capiente e adagiate gli steli in maniera tale che riescano a rimanere diritti nel vaso senza difficoltà.

nurserygarden_2015-07-20_10-18-57

Riempitelo con poca acqua e sistematelo in un luogo buio a temperatura ambiente, facendo attenzione a tenere i fiori ben distanziati tra di loro.

Aspettate dunque che l’acqua, evaporando, li secchi naturalmente (in genere il processo richiede fino a due settimane); in questo modo eviterete l’antiestetico accartocciamento delle foglie e lo sbiadimento dei colori.

Una volta che i fiori inizieranno ad essiccare, li dovrete appendere capovolti in un’ambiente buio e fresco.

Con un po’ di pazienza e nessuna spesa, avrete a disposizione del materiale prezioso per decorare con eleganza e fascino la vostra casa per tutto l’anno.
A presto! Maria Grazia

 

 

 

Un’estate in fiore

La bella stagione e’ ormai alle porte e finalmente trascorreremo gran parte del nostro tempo all’aperto; vale dunque la pena rendere i nostri spazi esterni belli ed eleganti per vivere questi preziosi mesi estivi circondati dal verde e soprattutto dai fiori.

Scopriamo dunque quali sono le piante che anche nella stagione piu’ calda ed arida,  riescono a regalarci appariscenti fioriture capaci di valorizzare il nostro prezioso spazio esterno……

Cominciamo con l’Ortensia…… (v.p.Ortensie…le vere regine dello stile countrychic)  ben adattabile sia in vaso che in aiuola, le sue corolle ricche di fiori colorati, la rendono una pianta perfetta per rendere l’ambiente elegante e romantico.

nurserygarden_2015-09-24_15-21-40

Ha il vantaggio di essere estremamente facile da curare, predilige le posizioni ombreggiate e necessita solo di annaffiature regolari, soprattutto nei periodi piu’ caldi. Cresce meravigliosamente nel terreno fresco e ricco di concime e la sua bellezza viene notevolmente esaltata se collocata contro muri, siepi o in vaso.

In particolare l’ortensia quercifolia ,  rispetto all’ortensia classica si adatta meglio ad esposizioni più soleggiate, tollerando bene le estati calde.

la Bougainvillea …..pianta simbolo del Mediterraneo, e’ ideale per portare in terrazzo o in giardino l’atmosfera del mare e delle vacanze.nurserygarden_2015-08-12_13-43-49

I suoi fiori sembrano di carta e i colori variano dal viola intenso fino ad arrivare al bianco candido.

 Ama l’esposizione in pieno sole e va annaffiata regolarmente, evitando i ristagni idrici.
La bougainvillea, essendo una rampicante vigorosa, se allevata all’aperto contro pareti o muri riesce a sviluppare una notevole chioma con un effetto decorativo ineguagliabile.

-L’oleandro con il suo profumo dolce ed intenso, è una pianta di facile coltivazione dalla ricca e continua fioritura, robusta e resistente al caldo, ben si adatta sia alla crescita in vaso (purche’ profondo almeno 40 cm) che a quella in giardino.

-la lavanda….. (v.p. Un tocco di Provenza nelle nostre case) portatrice di profumo e di bellezza che sboccia con i suoi meravigliosi fiorellini blu-violetti riuniti in piccole spighe, simili a quelle di grano.img_2477

E’ una pianta che ama l’esposizione in pieno sole e che si adatta ad ogni tipo di terreno (sassoso, sabbioso e calcareo), resiste all’aridità e non è soggetta a parassiti.….davvero perfetta dunque, anche per il giardiniere meno esperto!

Per la vostra estate in fiore ricordatevi infine di concimare il terreno con prodotti a lento rilascio e innaffiate preferibilmente la mattina presto piuttosto che la sera, perché la terra si è raffreddata nelle ore notturne ed assorbe l’acqua senza provocare shock alle radici; procuratevi infine dei sacchi di corteccia tritata da spargere ai piedi delle piante, questo vi aiuterà a mantenere umido il terriccio riducendo il fabbisogno idrico.

A presto!

Maria Grazia

 

Ad ogni fiore il giusto vaso

In plastica, terracotta, in legno o in vimini……

di vasi e coprivasi per piante e fiori, in commercio ne esistono molteplici; non resta quindi che fare spazio alla fantasia ed al proprio stile per far si che anche dei semplici “contenitori” si trasformino in un perfetto complemento di arredo.

La scelta di un vaso pregiato o dalla forma particolare e’ davvero importante al fine di dare carattere all’ambiente circostante e di esaltare la bellezza naturale di piante o fiori.
nurserygarden_2016-01-26_19-24-29
Ad esempio se siete amanti dello stile countrychic, procuratevi un cesto e riempitelo di fiori d’ortensia dai colori pastello, il risultato finale valorizzerà un fiore dall’ innata eleganza regalando fascino anche alla vostra casa.
Se poi avete vasi molto vecchi, diversi tra loro per stile e dimensione, provate ad utilizzare coprivasi analoghi per il materiale e per il colore, otterrete un risultato sicuramente più piacevole ed omogeneo.
Per quanto riguarda la dimensione del contenitore, ricordatevi di rapportarla sia al luogo ove intendete collocarlo sia al tipo di pianta ospitata al suo interno; in questo modo potrete garantirle lo spazio e il nutrimento adeguato alla crescita.
L’impiego di vasi di plastica e’ ad esempio consigliato per evitare la rapida disidratazione del terreno, mentre la terracotta viceversa e’ indicata per le piante che gradiscono un perfetto drenaggio.img_9198
Ed in giardino ed in terrazzo spazio a contenitori dalle dimensioni generose come anfore e grandi cesti ricchi di fiori e fogliame. img_2088
Ricordatevi infine di concimare regolarmente il terreno, poiché la terra del contenitore tende ad impoverirsi con maggiore rapidita’.
A presto! Maria Grazia

Piccoli fiori stellati

Con i suoi piccoli fiorellini bianchi a forma di stella, il suo profumo intenso ed inconfondibile ed il bel fogliame lucido, il gelsomino non puo’  mancare in terrazzo ed in giardino.

Si tratta di un arbusto sempreverde, rampicante o sarmentoso, caratterizzato da fiori profumatissimi che compaiono nel periodo estivo.

Tra le specie più diffuse c’è sicuramente il gelsomino bianco ma di grande bellezza è anche il j.nudiflorum o gelsomino d’inverno,  i cui fiori di colore giallo fanno la loro comparsa da novembre a marzo.

E’ una pianta molto resistente che necessita di poche cure, gradisce sia le posizioni al sole che quelle leggermente ombreggiate.
Se vivete in zone particolarmente fredde in inverno, vi consiglio di scegliere il Rincospermo detto anche falso gelsomino, una specie praticamente identica al gelsomino autentico ma più longeva e resistente, che fiorisce abbondantemente in aprile-maggio.

img_3265

Grazie alla sua naturale attitudine a crescere sviluppando la vegetazione in verticale, e ad arrampicarsi su ogni tipo di supporto (grigliato, muro, strutture in legno)  e’ una pianta perfetta per creare deliziosi angolini profumati e bellissime pareti in fiore con uno sforzo davvero minimo.

Nei mesi estivi, circondati dal gelsomino, sarà ancora più piacevole conversare, cenare e prendere il fresco, in un terrazzo che profuma intensamente.Basterà aggiungere un lume ed un grazioso tavolino per creare un atmosfera gradevole e vacanziera anche nella nostra casa.

A presto! Maria Grazia

Le surfinie: spettacolo di colore!

Nel post Decoriamo insieme balcone e giardino!, abbiamo visto che per rendere il balcone ed il terrazzo ricco di vita e di colore non occorre fare molta fatica ne’ affrontare grosse spese, il segreto consiste nello scegliere delle piante da fiore colorate e a bassa manutenzione.img_8928

E a tal proposito vi consiglio le splendide surfinie……

img_8922

Le surfinie sono piante erbacee perenni dalle innumerevoli sfaccettature di colore…. incredibilmente facili da curare ed a pronto effetto visivo.img_3891

Sono piante ibride appartenenti alla famiglia delle più conosciute petunie,  dalle quali si distinguono per la loro tendenza a formare spettacolari corolle di fiori colorati e ricadenti.img_8921

Ed e’ proprio questo il periodo giusto per metterle a dimora in vasi e cassette…

Potete scegliere tra tantissimi colori (rosa, bianco, rosso, viola con macchie e striature) ed i fiori oltre ad essere di lunga durata, hanno la capacita’ di allungarsi oltre i due metri di lunghezza creando effetti decorativi fantastici.

img_2360
Ricordatevi di annaffiare generosamente la pianta e di esporla alla luce diretta del sole, la surfinia infatti pur essendo una pianta molto resistente teme il freddo ed agenti atmosferici come il vento e la pioggia potrebbero danneggiarla.

Per mantenere la pianta sempre vigorosa e fiorita rimuovete i fiori secchi, questa operazione infatti favorirà la produzione di nuovi.

Per completare la decorazione del vostro balcone pensate alla possibilità di accostare almeno due piante di surfinie di colori diversi… il contrasto cromatico saprà regalarvi fino alla fine dell’estate, un  meraviglioso effetto scenografico.

A presto! M.Grazia

“La rosa perfetta”

Con la loro incantevole bellezza ed il loro meraviglioso profumo, le rose sono le vere regine dei giardini, soprattutto di quelli in stile countrychic..

nurserygarden_2015-08-25_09-45-27

E Febbraio è sicuramente il mese giusto per  metterle a dimora  ed ottenere cosi’ le meravigliose e ricche fioriture di Maggio.

nurserygarden_2015-06-23_09-15-46

Robuste ed adattabili le rose riescono a crescere quasi ovunque; in genere accettano un terreno anche calcareo o argilloso, purché ben esposto al sole ed arricchito con concimi organici. Vanno irrigate regolarmente ma senza eccessi.

In commercio sono disponibili moltissime varietà e specie; alcune intensamente profumate altre meno, con stupende colorazioni che toccano una gamma amplissima di colori e di sfumature che vanno dal bianco, al rosa, passando per un rosso classico  fino ad arrivare al viola e all’arancione.
img_7605
Se siete dunque indecisi sul tipo da acquistare, cercate di basare la vostra scelta soprattutto sul risultato decorativo che volete ottenere.img_7612
Per un giardino in stile countrychic, vi consiglio ad esempio di scegliere le meravigliose rose “David Austin”, rose dai grandi fiori profumati,  esistenti sia a cespuglio che rampicanti, che oltre ad essere estremamente belle per la loro corolla a coppa aperta sono anche resistenti e adatte ad essere recise.img_7607
Se invece volete ricreare un effetto romantico nel vostro giardino, vi consiglio di scegliere le “rose vintage” che ricordano le antiche rose del passato ma con la forza e la rifiorenza di quelle moderne.img_7609
Per rivestire un muro, dei tralicci o pergolati potete invece optare per le rose rampicanti….

come la bella “Clair Matin”dal bellissimo fogliame variegato o scegliere la rosa denominata Meg dai bellissimi fiori rosa; quest’ultima, assolutamente la mia preferita, che oltre ad avere una stupenda doppia corolla, ha una generosa rifiorenza….l’effetto scenico è dunque assolutamente garantito.
Se lo spazio a vostra disposizione è invece piccolo, scegliete le deliziose rose mignon; piccole nella dimensione (i fiori hanno un diametro di 2-5 cm) ma di fattura così perfetta da sembrare cesellati; sono adatte a stare anche in casa e hanno una straordinaria rifiorenza:  i primi fiori sbocciano a maggio, gli ultimi addirittura in novembre se il clima non è eccessivamente rigido.
Per scegliere  dunque la rosa perfetta” dovrete soltanto interrogarvi sulle vostre esigenze e gustarvi infine l’effetto romantico e suggestivo di un fiore semplicemente perfetto e senza tempo.
A presto! Maria Grazia

Diy: come preparare un centrotavola in fiore 

Nel mio ultimo post “aspettando la primavera “, vi ho parlato delle preziose bulbose pregermogliate, protagoniste indiscusse delle decorazioni floreali di questo periodo.

Vediamo dunque come realizzarne una con pochi semplici gesti.

Procuratevi innanzitutto delle bulbose….io, per la mia composizione ho scelto del muscari blue e un giacinto rosa….

e una ciotola abbastanza profonda; quest’ultima non dimenticate di rivestirla con della plastica per evitare che marcisca a causa delle successive annaffiature.

A questo punto sistemate le vostre bulbose nel terreno, facendo attenzione a non esercitare un’eccessiva pressione in modo da non danneggiare le radici.

Completate infine il tutto, aggiungendo del muschio

In pochi attimi la vostra composizione sarà pronta e in attesa che fiorisca in tutto il suo splendore, potrete utilizzarla sia come centrotavola che come raffinata decorazione in stile countrychic per la vostra casa.

A presto! M.Grazia