Segni di primavera 

In questi giorni qualcosa in giardino sta già cambiando….gemme e boccioli iniziano a far capolino ovunque, le primule e le viole fioriscono in tutta la loro bellezza. …segnali di energia vitale, dell’arrivo di una delle stagioni più belle dell’anno…la primavera!

E con essa cresce il desiderio di vivere appieno gli spazi aperti e di rinnovare quelli interni, regalando a tutto ciò che ci circonda una ventata di freschezza e di novità.

Nei vasi, nelle aiuole e bordure spazio dunque ai fiori, in particolare a viole e primule dalle tonalità pastello, luminose e rilassanti…… E dentro casa, è giunto il momento di lasciare da parte i colori bui e più scuri dell’inverno per fare posto a decorazioni e a dettagli dai cromatismi chiari e rasserenanti.

Nella preparazione delle vostre composizioni floreali dunque, utilizzate sia fiori recisi come tulipani, narcisi, ranuncoli che quelli artificiali dalle tonalità fresche e delicate.

Per rinnovare la casa in attesa della primavera basterà seguire i segnali che ci manda la natura e dare così libero sfogo alla fantasia e alla creatività.

A presto! Maria Grazia

Come conservare i bulbi da interno

In questo periodo molti di voi amici, anche via Ig, mi hanno chiesto come comportarsi con i bulbi di tulipani, narcisi giacinti e muscari, che in questi giorni stanno abbellendo e rallegrando le nostre caseuna volta terminata la loro fioritura infatti le “bulbose” vengono spesso erroneamente gettate via, rinunciando cosi’ alla possibilità di vederle nuovamente in fiore la primavera successiva.

Cerchiamo dunque di capire come trattarle e qual’è il procedimento piu’ corretto per conservarle.

Innanzitutto e’ importante aspettare che, dopo l’appassimento dei fiori, ingiallisca anche il fogliame fino a seccare completamente, permettendo così al bulbo di assorbire tutto il nutrimento necessario dalle foglie; solo in questo modo quest’ultimo avra’ le sostanze nutritive essenziali per crescere e fiorire anche l’anno successivo.img_7261

Una volta che le foglie saranno divenute completamente gialle potranno essere tagliate.

A questo punto i bulbi andranno estratti dal terreno, ripuliti dalle vecchie radici e conservati al buio in una scatola o in un sacchetto di carta in un luogo fresco e asciutto, per poi essere ripiantati in giardino o in vaso durante l’autunno.

In questo modo potremo vedere queste magiche “cipolline” rinascere e rifiorire in tutto il loro splendore (vedi anche il post È il momento dei bulbi!) la prossima primavera.

A presto! Maria Grazia

Aspettando l’autunno!

Per alcuni è troppo presto, per altri invece è proprio questo il momento giusto per raccogliere le idee e decidere come decorare la casa d’autunno! Io appartengo sicuramente a quest’ultimi: un’amante della stagione autunnale, della sua luce romantica, della sua aria profumata e frizzante e dei suoi colori luminosi ed intensi.

Un poeta anni fa scrisse, che è proprio nel vento di agosto che si sente arrivare l’autunno ed in questi giorni è già possibile ritrovare lo splendore dei primi ciclamini, le sfumature intense delle eriche e le prime candide zucchette di stagione.

Personalmente ho iniziato a comporre i primi cesti per la casa, unendo queste ritrovate bellezze stagionali al fogliame grigio-argento del calocephalus brownii ,una pianta ornamentale che sa donare alla casa d’autunno un tocco di fascino ed eleganza!

  Circondandosi di tanta bellezza, sara’ sicuramente piu’ piacevole salutare la fine della stagione estiva e dare il benvenuto ad un periodo ricco di stimoli ed ispirazioni.

A presto! Maria Grazia  

Per ogni stile il giusto vaso!

Di vasi e coprivasi per piante e fiori in commercio, ne esistono molteplici, di qualsiasi materiale e forma capaci di soddisfare ogni stile d’arredo.La scelta del contenitore e del suo materiale è fondamentale per valorizzare sia la casa che per esaltare allo stesso tempo, la bellezza naturale di piante e fiori.Se ad esempio siete amanti come me dello stile countrychic, provate a riempire un cestino con qualche infiorescenza d’ortensia, il risultato finale valorizzerà un fiore dall’innata eleganza, regalando fascino e bellezza anche alla vostra casa.Se poi disponete di vasi vecchi, diversi tra loro per stile e dimensione, utilizzate dei coprivasi analoghi per il materiale e per il colore, otterrete così un risultato finale più piacevole ed omogeneo.Per quanto riguarda la dimensione del contenitore, ricordatevi di rapportarla sia al luogo ove intendete collocarlo sia al tipo di pianta da ospitare al suo interno; in questo modo potrete garantirle lo spazio e il nutrimento adeguato alla crescita. Le piante stagionali primaverili come le viole ad esempio, si prestano benissimo ad essere coltivate anche in vasi molto piccoli.Ed in giardino ed in terrazzo spazio a contenitori dalle dimensioni generose come anfore e grandi cesti ricchi di fiori e fogliame. A presto! Maria Grazia

Un autunno a tutto decor!

Le vacanze ahimè sono terminate ed un modo per superare la tipica malinconia da rientro, è sicuramente quello di concentrarsi su nuovi progetti e di pensare all’arrivo di una stagione ricca di stimoli e suggestioni come l’autunno!img_6519

sono proprio questi infatti, i giorni ideali per fare il punto su tutto ciò che ci occorre per creare la giusta atmosfera anche nella nostra casa. Piccole ghirlande, ciclamini colorati, eleganti eriche e pigne, sono solo alcuni degli elementi indispensabili per riempire  di colore e fascino ambienti come il salone e la cucina.img_6550

Sia i ciclamini che le eriche sono piante da esterno, ma per qualche settimana se annaffiate in modo adeguato ovvero evitando i ristagni idrici, riescono a conservare la loro bellezza anche in casa, dando vita a delle splendide composizioni.img_6718

L’aspetto piu’ interessante delle decorazioni autunnali e’ proprio quello di essere a basso costo, in quanto gran parte di questo prezioso materiale come ciclamini, pigne e rametti di pino, possono essere facilmente trovati facendo una rilassante passeggiata nei boschi.img_6605

E se volete dare un immediato tocco autunnale alla vostra cucina, provate a riempire un cestino con delle mele abbinandovi qualche fiorellino di stagione come la thunbergia alata. img_6705

A presto! Maria Grazia