come essiccare le ortensie

In questi caldi giorni estivi, le ortensie sono in piena fioritura mostrandosi in tutto il loro splendore.

E allora perche’ non conservare un po’ della loro bellezza per tutto l’anno?


Luglio e’ il mese ideale per procedere all’essiccazione dei fiori di ortensia.

Vediamo dunque qual’e’ il procedimento piu veloce e semplice da seguire per disidratare questi bellissimi fiori.

Innanzitutto scegliete delle ortensie ancora in piena fioritura, prediligendo i fiori dalla corolla abbondante e dai colori intensi… in questo modo le composizioni floreali  che andrete a realizzare avranno un maggiore effetto decorativo; eseguite quindi un taglio obliquo lasciando lo stelo di una lunghezza di circa trenta cm.


A questo punto, riponete i fiori di ortensia in un vaso alto e piuttosto capiente e adagiate gli steli in maniera tale che riescano a rimanere diritti nel vaso senza difficoltà.

nurserygarden_2015-07-20_10-18-57

Riempitelo con poca acqua e sistematelo in un luogo buio a temperatura ambiente, facendo attenzione a tenere i fiori ben distanziati tra di loro.

Aspettate dunque che l’acqua, evaporando, li secchi naturalmente (in genere il processo richiede fino a due settimane); in questo modo eviterete l’antiestetico accartocciamento delle foglie e lo sbiadimento dei colori.

Una volta che i fiori inizieranno ad essiccare, li dovrete appendere capovolti in un’ambiente buio e fresco.

Con un po’ di pazienza e nessuna spesa, avrete a disposizione del materiale prezioso per decorare con eleganza e fascino la vostra casa per tutto l’anno.
A presto! Maria Grazia

 

 

 

Decorazioni floreali per la tavola d’estate

Incontrare la famiglia e gli amici in casa o all’aperto intorno ad una tavola ben allestita, e’ sicuramente uno dei grandi piaceri dell’estate.

Un’idea semplice per rendere l’atmosfera fresca e raffinata puo’ essere quella di affidarsi ad un bel tovagliato, a stoviglie pregiate e a calici di vino, senza dimenticare pero’ un tocco floreale….​

​Ortensie, rose, margherite…sono solo alcuni degli splendidi fiori che la stagione estiva ci regala, offrendoci spunti per creare decorazioni e allestimenti; per la mia tavola ho scelto di utilizzare dei vasetti in vetro e di riempirli con fiori di garofano indiano dalle tonalità arancio e di abbinarci qualche fiore di ortensia bianco per esaltarne il contrasto cromatico.


Aggiungete alla tavola qualche particolare decorativo personalizzato in modo da comunicare lo stile della vostra casa agli ospiti…..

utilizzando ad esempio un’alzatina in vetro o trasformando una brocca per bevande in un vaso per i fiori.

Non dimenticate infine le candele, la cui fiamma diventa una compagnia ideale per le sere d’estate creando un’atmosfera suggestiva e romantica.

A presto ! Maria Grazia

 

Ad ogni fiore il giusto vaso

In plastica, terracotta, in legno o in vimini……

di vasi e coprivasi per piante e fiori, in commercio ne esistono molteplici; non resta quindi che fare spazio alla fantasia ed al proprio stile per far si che anche dei semplici “contenitori” si trasformino in un perfetto complemento di arredo.

La scelta di un vaso pregiato o dalla forma particolare e’ davvero importante al fine di dare carattere all’ambiente circostante e di esaltare la bellezza naturale di piante o fiori.
nurserygarden_2016-01-26_19-24-29
Ad esempio se siete amanti dello stile countrychic, procuratevi un cesto e riempitelo di fiori d’ortensia dai colori pastello, il risultato finale valorizzerà un fiore dall’ innata eleganza regalando fascino anche alla vostra casa.
Se poi avete vasi molto vecchi, diversi tra loro per stile e dimensione, provate ad utilizzare coprivasi analoghi per il materiale e per il colore, otterrete un risultato sicuramente più piacevole ed omogeneo.
Per quanto riguarda la dimensione del contenitore, ricordatevi di rapportarla sia al luogo ove intendete collocarlo sia al tipo di pianta ospitata al suo interno; in questo modo potrete garantirle lo spazio e il nutrimento adeguato alla crescita.
L’impiego di vasi di plastica e’ ad esempio consigliato per evitare la rapida disidratazione del terreno, mentre la terracotta viceversa e’ indicata per le piante che gradiscono un perfetto drenaggio.img_9198
Ed in giardino ed in terrazzo spazio a contenitori dalle dimensioni generose come anfore e grandi cesti ricchi di fiori e fogliame. img_2088
Ricordatevi infine di concimare regolarmente il terreno, poiché la terra del contenitore tende ad impoverirsi con maggiore rapidita’.
A presto! Maria Grazia

Orto in casa? Si ma con stile!

La primavera e’ il periodo dell’anno ideale per dedicarsi al giardinaggio, riscoprendo cosi’ il piacere di vivere circondati dai colori e dai profumi della natura.

E se volete rendere il vostro spazio verde utile oltre che bello allora e’ il momento giusto per organizzare un piccolo orto, dove ospitare ortaggi belli come fiori e profumate piante aromatiche.

Sia che disponiate di un terrazzo che di un piccolo balcone, potete collocare le vostre piantine in vasi profondi circa 40 cm o in semplici cassette di legno, realizzate con materiali atossici.

scegliete delle piantine pronte, disponibili in vaschette, in modo da poter avviare subito il vostro orticello senza dover attendere lo sviluppo dal seme.

Utilizzate un  terriccio specifico per orto capace di assicurare uno sviluppo sano e rigoglioso delle piante come ad esempio il “terriccio per orto e semina della Compo Bio”  ideale per dare alle piantine un equilibrato e costante apporto nutritivo; e ricordatevi di concimarlo periodicamente con un prodotto naturale capace di favorire uno sviluppo qualitativo degli stessi frutti ed ortaggi.

La varieta’ di ortaggi biologici, coltivabili e’ davvero ampia, ma se non volete rinunciare anche al lato estetico e decorativo, vi consiglio di scegliere piantine di fagiolini nani, lattuga rossa, pomodori ciliegino e fragole, che con i loro delicati fiorellini ed il colorato fogliame regaleranno anche un tocco di bellezza all’ambiente circostante.

Completate infine il vostro orto biologico con una collezione di erbe aromatiche: salviarosmarino, timo, erba cipollina, basilico, sono solo alcuni degli aromi facili da coltivare in vaso, carichi di profumi e di bellezza.Il timo ad esempio è ideale per insaporire le carni ed il pesce ed emana in base alla varietà scelta, un profumo davvero intenso e suggestivo.

Il rosmarino con i suoi delicati fiori lilla, che oltre ad essere fondamentale in cucina può’ diventare anche un elegante arbusto decorativo, ideale nei vasi e nelle aiuole esposte in pieno sole.O il piu’ classico basilico prezioso in cucina grazie al suo aroma suggestivo ed al suo splendido colore.

Qualunque ortaggio ed erba aromatica sceglierete di ospitare, vi sapra’ regalare fino al periodo estivo profumo, bellezza e quella utilita’ che in casa non guasta mai, con la preziosa genuinita’ del km zero.

M.Grazia

Decorazioni pasquali last minute 

Se siete in ritardo con le decorazioni pasquali, eccovi qualche idea decorativa “last minute” per correre ai ripari.

Procuratevi dei fiori freschi….. tulipani o ranuncoli recisi e dopo averli sistemati in un vaso o in un bel cesto, collocateli al centro della vostra tavola; in questo modo le donerete un tocco di freschezza immediato.

Riempite cesti e cestini di fiori e piante artificiali dai colori pastello, come ad esempio del candido mughetto

Utilizzando nidi, uova e gabbiette in stile countrychic, realizzate suggestive composizioni in tema, ricordandovi di abbinarle sempre a colorati fiori di stagione…come ad esempio le viole.

Date infine spazio ai simboli pasquali come teneri pulcini, farfalle e simpatici coniglietti da abbinare a giacinti, muscari o narcisi profumati

La cura dei piccoli dettagli vi aiuterà a rendere più affascinante e suggestivo l’ambiente di casa, in modo da accogliere al meglio amici e parenti.

Buona Pasqua! Maria Grazia 

Primule…..ed è subito primavera

Anche durante il periodo invernale esistono delle piante da fiore meravigliose capaci di regalare, con effetto immediato, un’atmosfera rasserenante e primaverile alla nostra casa.

img_7428

Le primule ad esempio…nurserygarden_2016-01-18_15-36-33
bellissime piante caratterizzate da fiori gialli, rosa, azzurri, bianchi o viola, disposti a spiga o ad ombrello che, a seconda della specie, possono essere presenti tutto l’anno.nurserygarden_2016-01-22_19-49-42
Necessitano di cure molto semplici: basta infatti tenerle esposte alla luce del sole ed annaffiarle spesso, facendo attenzione però ai ristagni d’acqua.

Se volete ospitarle in casa durante il periodo invernale ricordatevi di collocarle in un vaso abbastanza profondo, riempito con del terreno ricco di sostanza organica.

E per ottenere una composizione floreale in stile countrychic, provate ad abbinare le primule a del muscari o a dei colorati giacinti; i loro cromatismi rasserenanti  renderanno l’ambiente circostante tonico e vitale, un modo ideale per dare il benvenuto alla ormai prossima primavera.nurserygarden_2016-01-20_10-51-18
A presto…Maria Grazia

Aspettando la primavera

Se in questi giorni state già sognando la primavera con  i suoi meravigliosi colori ed i suoi profumi intensi, allora e’ giunto il momento di riempire la vostra casa di ciotole, cesti e vasi colmi di fiori!
E per allestire delle composizioni colorate capaci di ricreare l’atmosfera fresca e vitale tipica della primavera, le bulbose pregermogliate come muscari, giacinti, tulipani, crocus e narcisi sono ideali.
Si tratta di piante estremamente facili che non chiedono altro che un po’ di luce e di acquacostano pochissimo e sbocciano generosamente anche durante il periodo invernale.
Ricordatevi soltanto di mantenere il terreno sufficientemente umido.
Scegliete dunque la varietà che preferite e riponete le cipolline nei vasi ed in ampie ciotole, abbinandole magari a piante stagionali come viole, ellebori, primule per ottenere un effetto piu’ ricco e suggestivo.

In alternativa potete piantare diversi tipi di bulbi anche a strati, ponendo nella parte in basso quelli piu’ grossi (i tulipani ad esempio) e poi man mano quelli piu’ piccoli e precoci (crocus, muscari, narcisi). Questo metodo, detto a “lasagna”, grazie agli strati sovrapposti, consente di vedere una splendida successione di diverse fioriture nello stesso vaso.
In pochi minuti il gioco è fatto, colore e profumo regaleranno vitalità e allegria ai vostri ambienti domestici anche durante le grigie giornate invernali.

E quando i fiori saranno appassiti e le foglie ingiallite, ricordatevi di non gettare via i bulbi; per poterli ripiantare in autunno e vederli nuovamente germogliare bastera’ tagliare le foglie, estrarre i bulbi dal terreno e farli asciugare in un luogo fresco, buio e asciutto. Alcuni tipi di bulbi rifioriscono infatti per anni in tutta la loro bellezza.
M.Grazia