come essiccare le ortensie

In questi caldi giorni estivi, le ortensie sono in piena fioritura mostrandosi in tutto il loro splendore.

E allora perche’ non conservare un po’ della loro bellezza per tutto l’anno?


Luglio e’ il mese ideale per procedere all’essiccazione dei fiori di ortensia.

Vediamo dunque qual’e’ il procedimento piu veloce e semplice da seguire per disidratare questi bellissimi fiori.

Innanzitutto scegliete delle ortensie ancora in piena fioritura, prediligendo i fiori dalla corolla abbondante e dai colori intensi… in questo modo le composizioni floreali  che andrete a realizzare avranno un maggiore effetto decorativo; eseguite quindi un taglio obliquo lasciando lo stelo di una lunghezza di circa trenta cm.


A questo punto, riponete i fiori di ortensia in un vaso alto e piuttosto capiente e adagiate gli steli in maniera tale che riescano a rimanere diritti nel vaso senza difficoltà.

nurserygarden_2015-07-20_10-18-57

Riempitelo con poca acqua e sistematelo in un luogo buio a temperatura ambiente, facendo attenzione a tenere i fiori ben distanziati tra di loro.

Aspettate dunque che l’acqua, evaporando, li secchi naturalmente (in genere il processo richiede fino a due settimane); in questo modo eviterete l’antiestetico accartocciamento delle foglie e lo sbiadimento dei colori.

Una volta che i fiori inizieranno ad essiccare, li dovrete appendere capovolti in un’ambiente buio e fresco.

Con un po’ di pazienza e nessuna spesa, avrete a disposizione del materiale prezioso per decorare con eleganza e fascino la vostra casa per tutto l’anno.
A presto! Maria Grazia

 

 

 

Diy: realizziamo insieme una ghirlanda estiva 

Gli amanti dello stile countrychic, sanno bene che ogni stagione dell’anno, ha la sua ghirlanda decorativa, da appendere alle pareti della casa, da usare come centrotavola o  fuoriporta.

In Svezia proprio in questi giorni si festeggia il Midsommar (solstizio d’estate); nella tradizione svedese fiori freschi e foglie intrecciate in ghirlande, ornano la festa dell’estate e tutti sono impegnati nella loro realizzazione.

Vediamo allora come prepararne una, con pochi semplici passaggi, utilizzando le splendide fioriture estive che ci circondano in questi giorni.

Occorrente:

Una base per ghirlanda

Fiori di ortensia (freschi, artificiali o essiccati)

Rametti di edera

Forbicine e un rotolo di corda

Disponete la base per ghirlanda su di una superficie piana e aiutandovi con uno stuzzicadenti, incastrate i gambi dei rametti di edera nelle sue fessure, fissandoli sul lato posteriore con un po’ di corda o di fil di ferro.

Seguite lo stesso procedimento per fissare sulla base, i fiori di ortensia.

Nella mia ghirlanda…che vedete fotografata nelle immagini, ho usato dei rametti di garofano indiano e di edera, uniti a tre fiori di ortensia freschi di colore bianco; a seconda dei fiori o del fogliame che userete, la ghirlanda durerà più o meno a lungo.Per ottenere un effetto piu’ durevole, vi consiglio di utilizzare dei fiori di ortensia precedentemente essiccati (vedi post come essiccare le ortensie ) o in alternativa delle ortensie artificiali purché siano poco artefatte.

Per appendere la ghirlanda, realizzate infine un piccolo nodo con la corda sulla sua parte superiore.

Una volta terminata la preparazione, avrete pronta una splendida decorazione per festeggiare il magico solstizio d’estate nella vostra casa.

A presto! Maria Grazia