Un autunno a tutto decor!

Le vacanze ahimè sono terminate ed un modo per superare la tipica malinconia da rientro, è sicuramente quello di concentrarsi su nuovi progetti e di pensare all’arrivo di una stagione ricca di stimoli e suggestioni come l’autunno!img_6519

sono proprio questi infatti, i giorni ideali per fare il punto su tutto ciò che ci occorre per creare la giusta atmosfera anche nella nostra casa.

Piccole ghirlande, ciclamini colorati, eleganti eriche e pigne, sono solo alcuni degli elementi indispensabili per riempire  di colore e fascino ambienti come il salone e la cucina.

Sia i ciclamini che le eriche sono piante da esterno, ma per qualche settimana se annaffiate in modo adeguato ovvero evitando i ristagni idrici, riescono a conservare la loro bellezza anche in casa, dando vita a delle splendide composizioni.img_6718

L’aspetto piu’ interessante delle decorazioni autunnali e’ proprio quello di essere a basso costo, in quanto gran parte di questo prezioso materiale come ciclamini, pigne e rametti di pino, possono essere facilmente trovati facendo una rilassante passeggiata nei boschi.img_6605

E se volete dare un immediato tocco autunnale alla vostra cucina, provate a riempire un cestino con delle mele abbinandovi qualche fiorellino di stagione come la thunbergia alata.

A presto! Maria Grazia

 

 

 

Aspettando la primavera

Se in questi giorni come me, state già sognando la primavera con  i suoi meravigliosi colori ed i suoi profumi intensi, allora e’ giunto il momento di riempire la vostra casa di ciotole, cesti e vasi colmi di fiori!

E per preparare delle composizioni colorate capaci di ricreare l’atmosfera fresca e vitale tipica della primavera, le bulbose pregermogliate come muscari, giacinti, tulipani, crocus e narcisi sono ideali.

Si tratta di piante estremamente facili che non chiedono altro che un po’ di luce e di acquacostano pochissimo e sbocciano generosamente anche durante il periodo invernale.

Ricordatevi soltanto di mantenere il terreno sufficientemente umido.
Scegliete dunque la varietà che preferite e riponete le cipolline nei vasi ed in ampie ciotole, abbinandole magari a piante stagionali come viole, ellebori, primule per ottenere un effetto piu’ ricco e suggestivo.

In alternativa de avete vasi sufficientemente ampi a disposizione potete piantare diversi tipi di bulbi anche a strati, ponendo nella parte in basso quelli piu’ grossi (i tulipani ad esempio) e poi man mano quelli piu’ piccoli e precoci (crocus, muscari, narcisi). Questo metodo, detto a “lasagna”, grazie agli strati sovrapposti, consente di vedere una splendida successione di diverse fioriture nello stesso vaso.
In pochi minuti il gioco è fatto, colore e profumo regaleranno vitalità e allegria ai vostri ambienti domestici anche durante le grigie giornate invernali.

E quando i fiori saranno appassiti e le foglie ingiallite, ricordatevi di non gettare via i bulbi; per poterli ripiantare in autunno e vederli nuovamente germogliare bastera’ tagliare le foglie, estrarre i bulbi dal terreno e farli asciugare in un luogo buio e asciutto. Alcuni tipi di bulbi infatti rifioriscono per anni in tutta la loro bellezza.
M.Grazia
 

 

 

 

Atmosfere da bosco incantato!

Fin dai primi giorni di Novembre, la casa si riempie di colore, luce e atmosfera e le decorazioni si impreziosiscono di particolari.

Natale non è poi così lontano e la casa già profuma di zenzero e cannella; pigne, bacche, rami e frutti invernali si trasformano in preziosi elementi decorativi, indispensabili per creare un’atmosfera da bosco incantato in casa e in giardino.



Personalmente come
tema decorativo per il prossimo Natale, ho scelto quello boschivo ed e’ già partita l’appassionante caccia tra negozi e mercatini, alle decorazioni che evocano la forestaimg_2138, capaci di regalare un’atmosfera fresca e spontanea agli ambienti domestici.
Tante suggestioni e piccoli acquisti dunque, senza tuttavia dimenticare, l’irresistibile fascino del fai da te e del poter realizzare con creatività e fantasia delle decorazioni assolutamente originali. 
Ad esempio con le pigne, siano esse di pino marittimo o di abete rosso, che possono essere utilizzate per realizzare innumerevoli addobbi, dalle ghirlande……………

ai centrotavola e fuoriporta (Diy:un fuoriporta fai da te ) in stile countrychic.

Mentre fette di mela e di arancia essiccate (vedi post Come essiccare mele ed arance), unite ai bastoncini di cannella e all’anice stellato, possono diventare i preziosi ingredienti per preparare un pot pourri invernale, composto da essenze odorose ed inebrianti che evocano il bosco e che con i loro aromi intensi profumereranno in modo naturale gli ambienti domestici.

A presto! Maria Grazia

Il giardino d’estate🌸

Ci siamo, ormai è arrivata la tanto sospirata estate! e mai come quest’anno, abbiamo tutti una grande voglia di vivere all’aperto, di goderci gli spazi esterni avvolti dalla bellezza che solo la natura riesce a regalarci.

Personalmente non riuscirei ad immaginare un’estate senza fiori rinunciando ai suoi contrasti di colore e alle splendide fioriture di questa stagione.

Esistono infatti, molteplici varietà di piante che riescono a resistere anche alle alte temperature estive rendendo magico il nostro angolo di verde!

Ad esempio piante come la buganvillea dalla splendida chioma colorata, simbolo del Mediterraneo, ideale per portare in terrazzo o in giardino l’atmosfera del mare e delle vacanze! oppure la Clematide: bella ed elegante, da far salire sui pilastri di una pergola;esistono varietà che fioriscono in primavera e altre che proseguono la fioritura fino a tarda estate.

Se invece amate colori rilassanti come il blu e l’azzurro potete scegliere il bellissimo Plumbago, fiore africano che non teme il caldo, cresce bene anche in vasi profondi e sboccia instancabile fino al mese di ottobre!

Per dare all’ambiente un tocco più tropicale scegliete i fiori di ibisco: grandi e coloratissimi.

L’ibisco richiede poche attenzioni e sta bene sotto una Pergola o un gazebo; si sviluppa rapidamente ed è adatto per essere coltivato sia in vaso sia in piena terra.

Ogni pianta che scegliamo riesce a comunicare all’esterno un po’ di noi , del nostro stile e della nostra personalità! ed è proprio questa particolarità che rende magico il giardinaggio…

Buona estate a tutti!

Maria Grazia 🌸

Come conservare i bulbi da interno

In questo periodo molti di voi amici, anche via Ig, mi hanno chiesto come comportarsi con i bulbi di tulipani, narcisi giacinti e muscari, che in questi giorni stanno abbellendo e rallegrando le nostre caseuna volta terminata la loro fioritura infatti le “bulbose” vengono spesso erroneamente gettate via, rinunciando cosi’ alla possibilità di vederle nuovamente in fiore la primavera successiva.

Cerchiamo dunque di capire come trattarle e qual’è il procedimento piu’ corretto per conservarle.

Innanzitutto e’ importante aspettare che, dopo l’appassimento dei fiori, ingiallisca anche il fogliame fino a seccare completamente, permettendo così al bulbo di assorbire tutto il nutrimento necessario dalle foglie; solo in questo modo quest’ultimo avra’ le sostanze nutritive essenziali per crescere e fiorire anche l’anno successivo.img_7261

Una volta che le foglie saranno divenute completamente gialle potranno essere tagliate.

A questo punto i bulbi andranno estratti dal terreno, ripuliti dalle vecchie radici e conservati al buio in una scatola o in un sacchetto di carta in un luogo fresco e asciutto, per poi essere ripiantati in giardino o in vaso durante l’autunno.

In questo modo potremo vedere queste magiche “cipolline” rinascere e rifiorire in tutto il loro splendore (vedi anche il post È il momento dei bulbi!) la prossima primavera.

A presto! Maria Grazia