La conservazione del rosmarino

L’estate è la stagione dei profumi, della crescita vigorosa delle nostre piante; ed è anche il momento  ideale per la raccolta e la conservazione delle erbe aromatiche.

Salviatimo, erba cipollina, basilico e rosmarino sono solo alcuni degli aromi che oltre ad essere indispensabili in cucina si rivelano carichi di profumo e di bellezza. 

IMG_1393

In particolare oggi vi suggerisco qualche piccolo trucco su come conservare la fragranza del rosmarino, mantenendone intatto il sapore ed i suoi principi nutritivi.img_4180

Cominciate con il tagliare dei rametti di rosmarino fresco, puliteli con un panno e formate dei folti mazzetti legandoli tra loro con dello spago; a questo punto chiudeteli in un sacchetto di carta che provvederete ad appendere a testa in giù in luogo caldo e ben areato.

Dopo qualche giorno raccogliete gli aghi secchi del rosmarino e riponeteli in un barattolo di vetro con un coperchio ermetico.

 Ogniqualvolta, durante l’anno, riaprirete il barattolo per usare il rosmarino, verrete inondati dal suo intenso profumo e le sue meravigliose note aromatiche vi ricorderanno le atmosfere estive.

Piccolo suggerimento culinario: non dimenticate di inserire un rametto di rosmarino anche in una bottiglia di olio extravergine d’oliva; se lo lasciate macerare per 15 gg prima di usarlo, potrete condire i vostri piatti con un intenso sapore aromatico.

img_4195

MEG

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...